Palazzo del Podestà

Un viaggio nel Rinascimento

All’ombra del Campanone, il Palazzo del Podestà racconta una storia che ha origini lontane: dagli scavi archeologici della Bergamo romana al piano terra, fino ai meravigliosi affreschi del cavedio rinascimentale

Museo del Cinquecento

Bergamo ai tempi della Serenissima

Due archi affrescati con fiori
Esterno di Palazzo del Podestà
Scavi archeologici di Palazzo del Podestà

Palazzo del Podestà

Sorto a fianco del Palazzo della Ragione, sede del potere civile, e del Vescovado, sede del potere religioso, il Palazzo del Podestà si affaccia sulle due piazze che hanno costituito il cuore della Bergamo medievale, Piazza Duomo, e della Bergamo veneziana, Piazza Vecchia.

Edificato alla fine del XII secolo dalla potente famiglia Suardi-Colleoni, che lo mette a disposizione della città, il palazzo diviene da allora il luogo di residenza del Podestà, il governatore forestiero in carica per sei mesi chiamato a reggere il comune potendo contare, al bisogno, sulle carceri poste sotto la Torre Civica.

Sotto il lungo dominio della Serenissima Repubblica di Venezia iniziato nel 1428 l’edificio, attraverso nuove costruzioni e adattamenti strutturali, diventa il centro di amministrazione della giustizia cittadina.

Affreschi raffiguranti ananas e blasone

La storia del Palazzo

Una narrazione cronologica in 8 tappe per raccontare la vicenda di uno dei complessi architettonici più affascinanti e ricchi di storia di Città Alta.

XII sec.

Costruzione del Palazzo

Inizio della costruzione del palazzo Suardi-Colleoni intorno alla Torre Civica

Leggi di più
XIII sec.

Residenza del Podestà comunale

Con il passaggio di proprietà al Comune, il palazzo diventa dimora del Podestà

Leggi di più
Dal 1428

Sotto il dominio veneziano

L’avvento della Serenissima comporta alcune significative novità per il palazzo

Leggi di più
1481

Il cavedio rinascimentale

Alcuni lavori nei locali dell’edificio portano all’apertura di uno splendido loggiato

Leggi di più
XV/XVI sec.

Decorazioni a fresco

Importanti cicli di affreschi decorano l’interno e l’esterno di Palazzo del Podestà

Leggi di più
1502

Sala dei Giuristi

Il Palazzo del Podestà diventa il centro di amministrazione della giustizia cittadina

Leggi di più
XIX/XX sec.

Nuovi usi del palazzo

Il palazzo diventa prima sede della Procura Regia e successivamente complesso di alloggi popolari

Leggi di più
2001/2011

Recupero del complesso

Importanti lavori riportano il palazzo allo splendore originario e consentono la sua musealizzazione

Leggi di più

Acquista il biglietto

Il biglietto comprende Palazzo del Podestà + Museo del Cinquecento + Campanoe

Prenota la tua visita guidata

Vuoi organizzare un tour indimenticabile in Palazzo del Podestà e al Museo del Cinquecento? Scrivici per pianificare la tua visita

Acquista il biglietto all in one

I sei luoghi della rete del Museo sono visitabili con un biglietto unico! Si chiama ALL IN ONE e vale 48 ore

Piazza Vecchia, 24129 Bergamo BG

Martedì/venerdì
Aperto dalle 10.00 alle 18.00

Sabato/domenica e festivi
Aperto dalle 10.00 alle 19.00

Chiuso a Natale e Capodanno

L’accesso ai luoghi del Museo delle storie di Bergamo è consentito ai cani di piccola taglia solo se all’interno di un trasportino. È sempre consentito l’accesso ai cani per non vedenti.

Include ingresso a Palazzo del Podestà + Museo del Cinquecento + Campanone

Intero | Full 7€

Ridotto | Reduced 5€
Amici del Museo delle storie di Bergamo, soci FAI, studenti universitari fino a 26 anni, soci Touring Club Italiano, gruppi di almeno 15 ps, Abbonati annuali ATB e TEB | Amici del Museo delle storie di Bergamo, university students up to 26 years old, T.C.I. (Touring Club Italiano) members, groups of 15 people, FAI members, annual ATB and TEB subscribers

Gratuito
0-17 anni, disabili, soci ICOM, giornalisti, guide abilitate, Abbonamento Musei Lombardia

Come arrivare in Palazzo del Podestà